Lions: vittoria a Jacksonville

Importante vittoria per i Lions, domenica, sul campo di Jacksonville: 31-14 il punteggio finale. Con questo successo, infatti, Detroit riporta il proprio bilancio complessivo in equilibrio (4 vinte e 4 perse) dopo un avvio di stagione più complicato del previsto.

Non solo. Con questa vittoria (e la contemporanea sconfitta di Minnesota), la formazione del Michigan recupera terreno sul almeno una delle sue rivali dirette nella NFC North e si prepara ad affrontare con maggiore fiducia la prossima impegnativa, e probabilmente decisiva (in termini di ambizioni playoff), serie di tre partite: prima proprio contro i Vikings, in trasferta, e poi al Ford Field con Green Bay e Houston.

VIDEO: Gli highlight della partita

Attenzione però perchè, come si suol dire, non sempre tutto ciò che luccica è oro. Se è vero che questa volta i Lions hanno giocato una buona partita, è altrettanto vero che l’avversario si è onestamente dimostrato ben poca cosa.

Non vogliamo dilungarci in commenti ingenerosi verso i Jaguars (di cui sappiamo poco, non avendoli finora seguiti granché) e a cui tra l’altro mancava il running back titolare, ed elemento di punta, Maurice Jones-Drew. Ma una cosa è certa: contro Detroit la loro prova è stata quantomeno imbarazzante.

Gli stessi 14 punti che hanno realizzato, sono arrivati di fatto nell’interminabile “garbage time” del quarto periodo di gioco.

Per il resto Matthew Stafford (22 passaggi completati su 33 per 285 yard) e compagni hanno dominato dall’inizio alla fine.

In realtà il primo quarto (pur evidenziando già l’inerzia della gara in favore di Detroit) si è chiuso sullo 0-0, anche grazie ad un field goal fallito da Jason Hanson. Nel secondo quarto però sono arrivati ben tre touchdown in fila di Mikel Leshoure con corse da 7, 1 e 8 yard.

Per il running back dei Lions, alla fine, 16 corse e 70 yard (4.4 di media) e appunto tre mete.

Bene anche l’alternanza con Joique Bell che ha chiuso la giornata con 73 yard in 13 corse (5.6 di media) più un touchdown da 10 (il quarto e ultimo di Detroit) e 3 ricezioni per 36 yard.

Importanti segnali, insomma, proprio nei giorni in cui è arrivata la conferma che, purtroppo, per Jahvid Best (a causa dei ripetuti traumi cranici finora irrisolti) la stagione in corso (e forse l’intera carriera) è già finita.

Giornata statisticamente positiva anche per Calvin Johnson che – nonostante qualche acciacco al ginocchio sinistro – ha messo insieme 7 ricezioni per 129 yard (la più lunga da 38).

Ottimo impatto per Ryan Broyles con 6 ricezioni per 52 yard.

Poche sofferenze infine per la difesa (pur priva, tra gli altri, di Louis Delmas). Da segnalare un sack per Lawrence Jackson e un intercetto a testa per Jonte Green ed Erik Coleman.

This entry was posted in The Lions Roar. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>